Le tipologie di opzioni binarie

Fondamentalmente esistono 3 forme di opzioni binarie:

Alto/Basso (+/-)

Meglio conosciuta con l’espressione americana High/Low è la tipologia più comune. In questo tipo di opzione il trader deve prevedere che il sottostante prescelto alla scadenza prefissata abbia un valore o maggiore o inferiore al prezzo di riferimento, in gergo Strike, e che normalmente è pari al prezzo di mercato al momento dell’ordine.

Per semplificazione immaginiamo che il trader abbia scelto come sottostante l’oro. Supponiamo che l’oro abbia uno strike pari ad € 44,2, ma il nostro operatore stima che nella giornata la sua quotazione avrà un incremento. Se a chiusura dei mercati l’oro quoterà anche solo € 44,21 il nostro operatore incasserà il premio versato maggiorato dal 70 al 90%, se invece il valore del titolo dovesse scendere a 44,19 perderà il premio versato (molti broker consentono di riscattare il 15% del capitale)

Tocca o no (o One Touch/No Touch)

Questa tipologia di ordine implica la previsione da parte del trader che in un intervallo predeterminato, il sottostante registri (o no) almeno un volta il parametro prefissato. Tornando all’esempio precedente, il nostro trader prevede che nell’arco di una settimana la quotazione dell’oro registrerà almeno una volta un valore pari al 44,2. Anche in questo caso se l’ipotesi è corretta si incasserà il premio maggiorato dal 70 al 90%, o si perderà il premio versato al momento dell’ordine;

Range o intervallo

In questo caso il trader prevede che l’andamento del sottostante alla scadenza abbia un valore all’interno di un intervallo (o range) stabilito. Riprendiamo il nostro esempio: in questo caso dato un range da € 42,00 a € 44,00 se la quotazione dell’oro registrerà a chiusura di mercato un valore pari a € 44,2 (e quindi all’interno del range) il nostro trader incasserà il premio con la maggiorazione, in caso il valore sia pari a € 44,1 (esterno al range) perderà il premio versato.

Trader più esperti combinano molto spesso tutte le tipologie di opzioni binarie viste, dando luogo ad operazioni più complesse. Per chi inizia è opportuno sapere che la scelta della tipologia di opzione binaria, deve essere determinata sulla base dello studio del trend del sottostante prescelto. In particolare in caso di trend rialzista (o ribassista) ben si adattano le prime due tipologie di opzioni binarie. In caso invece di trend laterale, meglio scegliere la terza tipologia.