Differenze tra forex e opzioni binarie

Mentre in passato il forex trading era riservato solo agli investitori istituzionali, da qualche anno questo mercato si è aperto anche ai piccoli risparmiatori. La “democratizzazione” del forex è stata facilitata dal diffondersi di piattaforme di semplice ed immediato utilizzo.

Anche le opzioni binarie, stanno conoscendo un periodo di forte sviluppo, grazie al loro meccanismo di facile comprensione.

Sarebbe un errore credere che le due forme di investimento siano alternative. Infatti con una strategia di investimento comune si possono effettuare operazioni sui due mercati, al fine di ottimizzare le caratteristiche di entrambi.

Sul fronte valutario, ci sono differenze di accesso nei due mercati: se con il forex trading si ha un accesso 24/7 su tutte le valute, alternativamente a prezzi di mercato o con gli ordini pendenti, le opzioni binarie invece offrono un accesso solo con i prezzi di mercato, e in alcune ore solo per determinate valute.

Inoltre, il forex trading offre piattaforme più complete, che possono essere programmabili.
Esiste poi la possibilità di acquisire software esterni (forex expert advisor) che coadiuvano il trader nelle diverse operazioni.

Le piattaforme disponibili per le opzioni binarie ad oggi non sono programmabili, sebbene siano in fase di evoluzione.

La combinazione di forex trading e opzioni binarie

Se il mercato delle opzioni binarie rispetto al forex presenta quindi alcune limitazioni sulle modalità d’accesso al mercato valutario, e sulla tecnologia delle piattaforme impiegate, tuttavia ha il grande pregio di non avere leve finanziarie che rendono più complesso il calcolo del rischio. Mentre la gestione del rischio nel forex è soprattutto legata al meccanismo degli stop loss che in alcuni casi può essere controproducente per il trader.

Le strategie di investimento comune consistono nel combinare posizioni al fine di ottenere strategie adeguate al proprio profilo di rischio e consentono di ottimizzare i pregi di ciascun mercato, riducendone invece gli aspetti negativi. Infatti, comprando un’opzione SOTTO al limite del prezzo di carico sul forex trading ci si può coprire della eventuale perdita ottenuta con l’uso dello stop-loss.

Una strategia combinata di forex trading e opzioni binarie può essere utile per portare avanti le operazioni in base alle scadenze: si potrebbe gestire le posizioni a breve scadenza con le opzioni binarie, e con il forex trading le operazioni con scadenze più lunghe.

Ad esempio l’acquisto di un’opzione SOPRA su EUR/USD con scadenza giornaliera, e il contestuale inserimento di un ordine pendente al ribasso sulla piattaforma forex trading, può coprire il rischio di una nostra errata valutazione del trend.